Finger Food/ Ricette Pugliesi

Panzerotti pugliesi

Panzerotti pugliesi .

Chi non conosce questa meraviglia del mondo? Una delle specialita’ e golosita’ della mia terra, la Puglia appunto ,uno street  food appagante e confortevole.

Ogni momento e’ buono per prepararli, per un compleanno, per una cena tra parenti o amici, oppure da tradizione per la fine dell’anno.

Ogni pretesto è buono   per friggere queste bontà! Noi ieri in famiglia ad esempio per festeggiare la fine del Carnevale, il martedi’ grasso ne abbiamo preparato una quantita’ industriale.

 Si possono farcire in svariati modi, dal classico mozzarella e pomodoro , con le cime di rapa, con la ricotta zucchero e limone, insomma potete dare spazio all’immaginazione, e adesso prepariamoli insieme.

panzerotti pugliesi

Panzerotti pugliesi

 

Ingredienti

per l’impasto

500 g  di semola rimacinata

5 g di lievito di birra

250 g  circa di acqua

10 g di sale

Per il ripieno

500 g di mozzarelle a pasta asciutta( da noi si usa chiamarle trecce battute)

pomodoro in bottiglia a pezzetti( fatto rigorosamente in estate,ma ovviamente non tutti ce l’hanno e va bene del pelato)non c’e’ un quantitativo preciso,bisogna andare ad occhio,ci deve essere un giusto equilibrio tra mozzarella e pomodoro.

formaggio grattugiato

sale e pepe

olio di arachidi ( per la frittura)

Prepariamo l’impasto nel classico modo e si mette a lievitare. Nel frattempo mettere a sgocciolare il pomodoro in un colapasta, in modo da perdere tutto il liquido, si puo’ cominciare anche dalla mattina, unire sempre nel colapasta, la mozzarella tritata e condire con formaggio sale e pepe, il tutto deve essere un composto asciutto, perche’ se cosi’ non fosse bagnerebbe il panzerotto e durante la frittura si potrebbe aprire.

panzerotti pugliesi

Prendere l’impasto lievitato e fare delle palline che stenderete in modo non troppo sottile, mettere un cucchiaio di farcia e chiudere il panzerotto facendo una specie di ricamo, oppure chiudete con una rotella, magari per avere una sicurezza in più passare i rebbi di una forchetta lungo tutta la chiusura e procedete alla frittura.

Una  raccomandazione non fatene tanti tutti insieme, ma procedete poco per volta proprio per non inumidire l’impasto, e mi raccomando gustateli bollenti!

Trovate le mie ricette su Facebook ed Instagram

 

 

 

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    Luca
    18 Luglio 2016 at 14:45

    Bellissima ricetta, complimenti!

    • Reply
      isaporidiantonella
      25 Luglio 2016 at 16:11

      Grazie mille Luca!

    Leave a Reply